L’igiene orale del cane è importante come per noi umani, se sottovalutata e trascurata porta nel tempo all’aumento di placca e alla formazione di tartaro dando vita ad alitosi fino ad arrivare a conseguenze più gravi come gengiviti e la perdita dei denti.

Una buona igiene orale nel cane è alla base di una vita salutare.

Igiene-orale-cane

Una corretta prevenzione può evitare o allungare i tempi dell’intervento veterinario necessario nei casi più gravi dove si rende necessaria la detartrasi. Questa operazione, oltre ad avere un costo importante, viene eseguita in anestesia generale che, seppur minimi, comporta dei rischi per il cane.

Allora perché non evitare tutto questo? 

Come già detto la prevenzione è la migliore soluzione, un trattamento periodico con spazzolino ad ultrasuoni e l’utilizzo di prodotti specifici riducono la prolificazione della placca batterica e di conseguenza la formazione del tartaro.

Il trattamento con spazzolino ad ultrasuoni è indolore e privo di fastidio per il cane, l’unico requisito indispensabile è la collaborazione dell’animale che deve essere abituato ad una corretta manipolazione della bocca fin da cucciolo; è consigliabile pertanto abituarlo fin dai primi mesi ad accettare lo spazzolino eseguendo brevi sessioni da parte di mani esperte.

Nei casi meno gravi il trattamento ad ultrasuoni è anche efficace in presenza di tartaro già formato ed ne consente l’eliminazione dopo qualche seduta.

Una volta che il tartaro è stato rimosso sarà sufficiente utilizzare dei prodotti specifici che permettono di mantenere la dentatura pulita ed in salute per diverso tempo.